La casalinga del XXI Secolo all’insegna della tecnologia

Se si pensa un attimo a quali fossero le condizioni della donna all’inizio della Grande Guerra, viene da rabbrividire. Infatti, oltre che di non godere sostanzialmente di alcun privilegio, fatto salvo rare situazioni, la condizione delle donne non era certamente invidiabile.

Non per nulla, di solito, nelle famiglie, la nascita di un maschio era un qualcosa di celebrato, mentre l’arrivo di una femmina era una fonte di delusione. Nella sostanza, oltre che non essere acculturate, nella maggioranza dei casi, la cosa più importante era quella di formare delle buone mogli e delle ottime casalinghe.

Vi è da dire a tal proposito, che ad alimentare questa “particolare” idea nei confronti della donna, anche la Chiesa ha giocato un ruolo chiave, indicandole esclusivamente come mogli e madri. In termini nudi e crudi, la donna dell’epoca era totalmente dipendente.

Oltre che modificare tutta l’Europa, a seguito del primo conflitto mondiale, anche la vita stessa delle donne cambierà definitivamente. Infatti, il loro indubbio apporto nello sforzo bellico, determinò una nuova visione della donna casalinga.

Certo, il cammino è ancora lungo ma, tuttavia, la casalinga del XXI Secolo gode di privilegi che poco più di cent’anni fa non erano neppure immaginabili.

Il significato di casalinga si è evoluto?

Secondo uno stereotipo ancora oggi ben lungi dall’essere totalmente cancellato, tuttavia, la casalinga è vista come una donna che si occupa esclusivamente delle cosiddette faccende domestiche. Eppure, nella realtà le cose son ben diverse.

Infatti, se in tempi passati oltre che avere il ruolo di donna di casa era occupata, in special modo, nei lavori agricoli, oggigiorno contribuisce alla formazione del reddito familiare svolgendo varie tipologie di lavoro.

Quindi, è chiaro come l’evoluzione del significato del termine di casalinga si è avuto, fondamentalmente, da un punto di vista meramente tecnico, ovvero per il fatto che la tecnologia ha dato il là a tutta una serie di elettrodomestici che aiutano a fare le pulizie.

Infatti, anche se con una sempre più sostanziale presenza nel mondo del lavoro, la donna riveste il sempre fondamentale ruolo di casalinga, ovvero di chi si deve preoccupare dell’igiene e della pulizia della casa.

I moderni elettrodomestici: un fondamentale aiuto

Certamente, con lo sviluppo e la diffusione di moderni e tecnologici elettrodomestici, vi è stato un sostanziale contributo nell’alleviare il duro lavoro della casalinga. Basta semplicemente entrare in una cucina per rendersi conto su quanta tecnologia, oggigiorno, una donna può contare.

Già largamente presenti nelle case degli americani durante gli Anni Trenta, in Italia si dovettero aspettare gli Anni Cinquanta e Sessanta per vedere i primi elettrodomestici nelle case degli Italiani. Indubbiamente, se il frigorifero consentiva di organizzare meglio la spesa, fu l’arrivo della lavatrice a portare il primo grande aiuto nelle faccende domestiche.

Certo, ripensando a quegli anni, è facile sorridere. Infatti, adesso nelle nostre case è normale vedere scorrazzare un intelligente e programmabile robottino delle pulizie che svolge questo duro compito al posto della casalinga.

Lavapiatti, aspirapolveri ciclonici, e via dicendo, indubbiamente, hanno permesso alla donna di disporre di un maggior tempo libero e di affrancarsi da dei lavori che erano pesanti e noiosi. In conclusione, la moderna casalinga ha a sua totale e completa disposizione una vasta gamma di elettrodomestici perfetti per ogni tipo di lavoro casalingo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Pin It on Pinterest

X